Per conoscerci meglio clicca nei link qui sotto

Il tempo scuola settimanale delle Scuola Primaria Principe di Piemonte proposto alle famiglie è:

  • SETTIMANA LUNGA: 30 ore in orario antimeridiano su 6 giorni alla settimana (dalle 8,00 alle 13,00 dal lunedì al sabato);

  • SETTIMANA CORTA: 31 ore in 5 giorni alla settimana con due giornate di lezioni pomeridiane (dalle 8,00 alle 13,00 il lunedì, mercoledì e venerdì; dalle 8, 00 alle 16,00 il martedì e giovedì);

  • TEMPO PIENO: 40 ore in 5 giorni alla settimana con lezioni antimeridiane e pomeridiane (dalle 8,00 alle 16,00 val lunedì al venerdì).

Il curricolo di studio della scuola primaria prevede per tutti gli alunni gli insegnamenti disciplinari come previsti a livello ordinamentale dal Regolamento di “Revisione dell’assetto, organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione” (DPR 89/2009) e dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola del Primo Ciclo allegate al Regolamento ministeriale del 16 novembre 2012.

In aggiunta al monte ore nazionale di 27 ore, sono previste delle attività laboratoriali obbligatorie o opzionali.

L’offerta formativa è impostata in modo da rispondere il più possibile alle scelte espresse dalle famiglie sul tempo scuola all’atto dell’iscrizione, senza che questo pregiudichi la formazione delle classi.

* Nel plesso Principe di Piemonte, nelle classi che aderiscono al progetto “Sport di classe” un’ora di Laboratorio Espressivo è dedicato all’Educazione Fisica. In tutte le classi quarte e quinte, nell’ora di Musica il docente di classe è affiancato dall’esperto di Musica per l’avviamento alla pratica musicale nella scuola primaria DM 8/2011  (altre attività relative al progetto sono svolte nelle altre ore di laboratorio e/o in orario extracurricolare)

Per poter soddisfare le necessità di tutti, il gruppo classe non è più rigido ma si adottano varie articolazioni; in particolare, per alcune classi, l’organizzazione delle attività del sabato mattina e di quelle pomeridiane può essere a classi aperte o a gruppi.

L’insegnamento dell’Educazione Civica, di 33 ore annuali, si svolgerà nell’ambito del monte orario previsto e più docenti ne cureranno l’attuazione nel corso dell’anno scolastico.

Per gli alunni stranieri di recente immigrazione con nessuna o scarse competenze linguistiche sono previste attività curricolari di “Alfabetizzazione lingua italiana” che andranno a sostituire, caso per caso, alcune ore degli altri insegnamenti curricolari.

L’articolazione delle aree disciplinari si sviluppa concretamente per classi parallele, anche con sequenza modulare, con i necessari adattamenti concordati dalle equipe pedagogiche delle classi stesse, in ragione delle specializzazioni dei docenti, del tempo scuola differenziato, della tipologia degli alunni, dei progetti attivati, delle effettive e variabili condizioni operative nelle quali si trovano ad operare da un anno all’altro, e anche per realizzare compensazioni fra le discipline, per introdurre nuove discipline o attività, per interventi di raccordo con l’extrascuola.

Particolare flessibilità è prevista per le attività di “laboratorio”, la cui programmazione sarà adattata alle singole necessità delle classi e potrà prevedere la presenza di esperti

Chiudi il menu